AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA’ INTERAZIENDALE

AVVISO PUBBLICO DI MOBILITA’ INTERAZIENDALE TRA LE SOCIETA’ PARTECIPATE DEL COMUNE DI PALERMO, AI SENSI DELLA LEGGE 147/2013, ART.1 COMMA 563 E SEGUENTI, PER IL COMPLETAMENTO DELLA PROCEDURA GIA’ INDETTA NEL LUGLIO 2016 E PER I POSTI DI AUTISTA NON COPERTI

 

Avviso Interaziendali + Scheda A con E-mail

Scheda B – Domanda adesione carta intestata

Scheda C 1 – Dichiarazioni carta intestata

Scheda C 2 – Dichiarazioni carta intestata

Scheda C 3 – Dichiarazioni carta intestata

 

INDICE

 1) FINALITÀ DELL’AVVISO

2) DESTINATARI

3) PUBBLICAZIONE DELL’AVVISO E INFORMAZIONI

4) MODALITÀ E TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI ADESIONE

5) CRITERI UTILIZZATI PER COMPOSIZIONE GRADUATORIA

6) FORMAZIONE DELLA GRADUATORIA

7) SOTTOSCRIZIONE DEL CONTRATTO INDIVIDUALE DI LAVORO

8) MODALITÀ DI TRASFERIMENTO

9) INFORMATIVA AI SENSI DELLART. 13 DEL D. LGS. 30 GIUGNO 2003 N. 196

10) RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

 

1) Finalità dell’Avviso

Con delibera del Consiglio Comunale nr.1 del 1/1/2016 è stato adottato un atto di indirizzo per le società partecipate di contenimento dei costi del personale, prevedendo che per coprire eventuali vuoti di organico occorre procedere preliminarmente con procedure di mobilità interaziendale ai sensi della Legge n.147/2013 art. 1 comma 563 e seguenti.

La società ha comunicato, unitamente al piano industriale per il triennio 2016/2018, i fabbisogni di personale attuali e prospettici in relazione ai vuoti di organico derivanti dal mancato turn over a seguito di pensionamenti e delle previsioni di fuoriuscita per pensionamento ipotizzato nel periodo.

La Giunta Comunale con delibera n° 82 del 28 aprile 2016 ha preso atto dell’accordo per attuare i processi di mobilità del personale delle partecipate del Comune di Palermo, sottoscritto in data 31 marzo 2016 presso la sede del Comune di Palermo dal sig. Sindaco di Palermo e dai Presidenti delle società partecipate (AMAT Palermo S.p.A., AMAP S.p.A., AMG Energia S.p.A., RAP S.p.A., Re.Se.T. Palermo S.c.p.a. e SISPI S.p.A.) .

Con avviso del luglio 2016 AMAT ha comunicato ai dipendenti lavoratori delle società partecipate e controllate, direttamente o indirettamente, dal Comune di Palermo la disponibilità al trasferimento in AMAT di n.60 Operatori di Esercizio (autisti del Trasporto Pubblico Locale).

Ad oggi la procedura di mobilità interaziendale di che trattasi ha determinato il trasferimento in AMAT di complessivi 40 dipendenti di altre aziende partecipate – di cui 4 in via di definizione – e, pertanto, restano da coprire fino a 20 posti della originaria procedura di trasferimento, per il completamento delle esigenze d’organico già evidenziate con la medesima procedura già iniziata nel luglio del 2016.

Quindi, tenuto anche conto di quanto a tal proposito comunicato al Socio Unico con nota 208/Pres/3570 del 16/102017 e di quanto indicato dall’Assessorato Comunale alle Società Partecipate con nota 815/2017, con il presente avviso – denominato “Completamento della procedura di Mobilità Interaziendale partecipate del Comune di Palermo del luglio 2016” – viene emanato da AMAT Palermo S.p.A. (d’ora in avanti anche semplicemente AMAT) il presente avviso e si specifica quanto segue.

 

2) Destinatari

Sono destinatari del presente Avviso – denominato “Mobilità interaziendale partecipate del Comune di Palermo” – tutti i lavoratori delle società partecipate e controllate direttamente o indirettamente dal Comune di Palermo che, al momento dell’emanazione del presente Avviso, risultino in forza con un contratto a tempo indeterminato e che siano interessati a ricoprire la posizione di Operatore di Esercizio (autista del Trasporto Pubblico Locale) presso AMAT Palermo S.p.A. .

 

3) Pubblicazione dell’Avviso ed informazioni

L’Avviso verrà pubblicato, unitamente agli allegati, sul sito di AMAT Palermo S.p.A. e sul sito del Comune di Palermo.

Inoltre le singole società partecipate avranno la facoltà di emettere apposito avviso interno di servizio da pubblicare sul sito aziendale e da affiggere nelle bacheche aziendali.

Per ulteriori informazioni, per l’eventuale supporto tecnico-procedurale e per informazioni sulla presentazione della domanda i lavoratori potranno rivolgersi all’Ufficio Risorse Umane della propria società di appartenenza.

 

4) Modalità e termini per la presentazione della domanda di adesione

In base alle caratteristiche, ai requisiti richiesti ed alle modalità – come specificati nel presente Avviso di selezione, nella scheda A allegata e nella annessa nota esplicativa di attuazione delle procedure – i lavoratori potranno presentare domanda di adesione, inviandola a mezzo posta elettronica certificata alla casella amat.segrdir@pec.it allegando la seguente documentazione:

  1. a) il modulo scheda B (domanda di adesione) scaricabile dal sito di AMAT;
  2. b) il modulo scheda C (Autocertificazione ai sensi della 445/2000 del possesso dei requisiti e dei carichi familiari), scaricabile dal sito di AMAT;
  3. c) Copia digitale del documento di identità.

I Moduli B e C (domanda ed autocertificazione) vanno debitamente compilati e sottoscritti.

La data e l’ora di ricezione della PEC (che dovranno rispettare i termini di presentazione previsti) saranno inserite nel protocollo aziendale e saranno elementi tassativi per l’accesso alla mobilità interaziendale.

Le domande di adesione all’Avviso dovranno essere presentate, esclusivamente dai lavoratori di cui all’articolo 2, a partire dalle ore 13:00 del 7 dicembre 2017 fino alle ore 24:00 del 22 dicembre 2017, dopodiché l’Avviso sarà chiuso.

 

5) Criteri utilizzati per la composizione della graduatoria o delle eventuali graduatorie

I lavoratori destinatari dell’avviso che partecipano alla selezione, come da modalità di cui al precedente punto 4, verranno selezionati, in attuazione di quanto previsto nell’allegata scheda A al presente bando e della annessa nota esplicativa di attuazione delle procedure, sulla base dei seguenti criteri:

1) Possesso dei requisiti specifici richiesti per la selezione, in base al profilo professionale, orario di lavoro e ad eventuali titoli abilitanti allo svolgimento dell’attività lavorativa come indicati nella scheda A annessa al presente avviso e nella relativa nota esplicativa di attuazione delle procedure;

2) In presenza dei requisiti di cui al punto 1 e secondo le modalità di cui all’allegata scheda A al presente bando e della annessa nota esplicativa di attuazione delle procedure, attribuzione ai lavoratori che hanno presentato domanda di un punteggio determinato come segue:

  • A) 2 punti per ogni anno di servizio prestato dal lavoratore o frazione di esso, calcolato dalla data d’immissione in servizio alla data di pubblicazione del bando (es: anzianità 12 anni e 230 giorni = 25,26 punti);
  • B) 2 punti per persona fiscalmente a carico quale il coniuge o persona avente diritto, ai sensi e per gli effetti della Legge 76/2016;
  • C) 2 punti per ogni figlio a carico, ridotto ad 1 se il lavoratore fruisca delle detrazioni al 50%;
  • D) 0,5 punti per ogni altro familiare a carico;
  • E) maggiorazione di ulteriori 2 punti per ogni figlio a carico portatore di handicap, a prescindere dalla quota di percentuale a carico.

3) Faranno fede i moduli di detrazioni fiscale compilati ed applicati nel prospetto paga del mese di Ottobre 2017;

4) A parità di punteggio calcolato come indicato al punto 2 si considererà prevalente la minore età del candidato.

Nell’ambito dei criteri di scelta di cui ai punti da 1 a 4 sarà considerato prioritario l’accesso del personale già dipendente della società Gesip S.p.A. e sue società controllate, in coerenza con quanto stabilito dalla delibera del Consiglio Comunale n°1/2016.

 

6) Formazione della graduatoria/e – nulla osta

In base alla formazione della graduatoria e/o delle graduatorie con i criteri di cui al precedente punto 5 – secondo le modalità di cui all’allegata scheda A al presente bando e della annessa nota esplicativa di attuazione delle procedure -,preventivamente al trasferimento, il lavoratore dovrà acquisire il nulla osta al passaggio da parte del proprio datore di lavoro, condizione essenziale al buon esito della procedura.

Il datore di lavoro presso il quale è in forza il lavoratore ha la facoltà di non concedere il nulla osta per ragioni organizzative e produttive ed in tal caso ne dà comunicazione al lavoratore. La graduatoria verrà quindi aggiornata a scorrimento.

 

7) Sottoscrizione del contratto individuale di lavoro

Il lavoratore selezionato nella graduatoria e/o nelle graduatorie, secondo le modalità di cui all’allegata scheda A al presente bando e della annessa nota esplicativa di attuazione delle procedure, dopo aver ricevuto il nulla osta della società di appartenenza, dovrà sottoporsi alle visite sanitarie presso la struttura sanitaria scelta da AMAT Palermo S.p.A., al fine della verifica di idoneità fisica alla mansione richiesta.

All’atto della sottoscrizione dell’accordo individuale di trasferimento il lavoratore dovrà sottoscrivere ai sensi dell’art. 2113 c.c. comma 4 accordo di passaggio ai sensi dell’art. 2112 c.c., nelle forme di cui all’art. 410 e seguenti c.p.c., con accettazione delle condizioni di seguito elencate:

  1. a) Livello di inquadramento, orario di lavoro e mansione offerte da AMAT Palermo S.p.A., con le condizioni previste dal CCNL e degli accordi collettivi di secondo livello in atto alla data di trasferimento;
  2. b) Trasferimento del trattamento di fine rapporto maturato in costanza di rapporto di lavoro presso la società di provenienza;
  3. c) Pagamento, in deroga all’art. 2112 c.c., di tutte le spettanze maturate dal lavoratore alla data di trasferimento in capo alla società di provenienza, a titolo esemplificativo: ratei di mensilità aggiuntive residue, ratei di premi produttività etc;
  4. d) Esplicita rinuncia ad agire, anche solo a titolo di responsabilità solidale, nei confronti del nuovo datore di lavoro per pretese retributive comunque riferibili al rapporto di lavoro con la società datrice prima del trasferimento;
  5. e) Clausola periodo di prova, prevista in base al profilo, di 90 giorni, entro il quale, AMAT Palermo S.p.A. è libera di recedere dal rapporto di lavoro in caso di mancato superamento. Il lavoratore pertanto rientrerà in servizio presso il datore di lavoro trasferente;
  6. f) Clausola contrattuale di congelamento della voce retributiva riferita all’anzianità di servizio maturata presso la società cedente alla data di trasferimento sotto forma di elemento ulteriore non assorbibile e maturazione dell’anzianità di servizio presso il cessionario dalla data di trasferimento.

Relativamente agli istituti delle ferie, permessi ed ex festività residue, il lavoratore prima del trasferimento dovrà fruirne completamente.

 

8) Modalità di trasferimento

In presenza delle condizioni di trasferimento AMAT Palermo S.p.A. comunicherà con raccomandata a/r all’indirizzo del lavoratore la data di inizio trasferimento con specifica indicazione delle condizioni contrattuali previste e del contenuto dell’accordo di trasferimento.

Entro tre giorni dalla suddetta comunicazione il lavoratore dovrà sottoscrivere il contratto individuale di trasferimento e l’accordo ex art. 2113 c.c. con le modalità di cui agli art. 410 e seguenti c.p.c. .

In assenza di sottoscrizione il lavoratore decade dal diritto di trasferimento e si procederà a scorrimento della graduatoria.

AMAT Palermo S.p.A. potrà inoltre prevedere, durante il periodo di prova, l’adeguamento delle competenze cui il lavoratore dovrà obbligatoriamente adeguarsi.

 

9) Informativa ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 30 giugno 2003 n. 196

Ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 si rende noto che:

  • la raccolta di tali dati è necessaria ai fini della partecipazione alle azioni previste dal presente Avviso;
  • il trattamento dei dati conseguente alla registrazione è finalizzato alla verifica dei requisiti di partecipazione e alla gestione degli eventuali pagamenti;
  • i dati potranno essere comunicati ai diversi attori istituzionali coinvolti nelle attività descritte nei precedenti punti e nelle operazioni di monitoraggio, valutazione e rendicontazione delle stesse;
  • il trattamento dei dati avverrà, in maniera prevalente, attraverso sistemi gestionali informatici;
  • titolare del trattamento dei dati è AMAT in funzione del ruolo svolto nell’ambito del presente Avviso, responsabile del trattamento dei dati è il Responsabile di Unità Organizzativa della Direzione Risorse Umane.
  • L’esercizio dei diritti di cui all’art. 7 del D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196, potrà essere esercitato scrivendo a AMAT Palermo S.p.A. – Via Roccazzo 77 – 90135 Palermo. A tal proposito, si specifica che in caso di richiesta di cancellazione dati, rimarranno comunque a sistema i dati necessari ai fini di monitoraggio, valutazione e rendicontazione delle attività.

 

10) Responsabile del procedimento

Responsabile del procedimento amministrativo ai sensi della Legge 241 del 1990 è il dirigente della Direzione Risorse Umane.

2017-12-07T12:34:55+00:00 07/12/2017|