AVVISO – Selezione comparativa affidamento incarico professionale

/, Flash/AVVISO – Selezione comparativa affidamento incarico professionale

AVVISO – Selezione comparativa affidamento incarico professionale

L’AMAT. Palermo S.p.A. – di seguito anche Società –  indice una selezione comparativa per l’affidamento di incarico professionale relativo ai servizi di assistenza e supporto professionale, in affiancamento all’Organo Amministrativo ed alla Direzione Generale, in ordine alla necessità di definire il Piano di Risanamento/Piano Industriale aziendale ed alla definizione di un Sistema di Controllo di Gestione adeguato alle necessità gestionali ed alle prescrizioni normative ed operative di settore.

 

NATURA GIURIDICA DELL’INCARICO

Il rapporto contrattuale è delineato come incarico di prestazione professionale. Tale incarico non configura vincolo di subordinazione tra il professionista e l’AMAT e pertanto non costituisce rapporto di impiego.

 

OGGETTO DELL’INCARICO

La prestazione oggetto dell’incarico consiste nell’esecuzione delle prestazioni di seguito elencate.

  1. Analisi tecnico-economica delle attività gestite da AMAT nell’ambito del rapporto di servizio in essere con il Comune di Palermo.
  2. Determinazione dei corrispettivi da definire per assicurare l’equilibrio di gestione delle singole attività
  3. Predisposizione del Piano di Risanamento aziendale, secondo le previsioni del T.U.S.P., da proporre al Socio Unico Comune di Palermo.
  4. Predisposizione, in affiancamento all’Alta Direzione aziendale, di un idoneo sistema di controllo di gestione capace  di fornire al management tutti gli indicatori tecnici ed economici indispensabili ad una efficace e tempestiva azione di governo, con verifica di efficacia nell’arco temporale di tre anni.

 

Le attività sopra descritte sono da intendersi come contenuti minimi indispensabili della prestazione richiesta e pertanto in forma indicativa e non esaustiva ed il soggetto affidatario sarà tenuto a prestare la propria attività mediante lo svolgimento dei compiti sopra descritti e secondo le ulteriori necessità correlate della Società.

 

REQUISITI D’ AMMISSIONE

Possono presentare domanda di partecipazione alla presente procedura i candidati in possesso dei seguenti requisiti:

Cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea.

Godimento dei diritti civili e politici.

Non aver riportato condanne penali definitivamente accertate e non essere sottoposto a procedimenti penali in corso.

Non essere stati destituiti o dichiarati decaduti dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione o Ente di Diritto Privato in controllo pubblico.

Aver maturato una pregressa esperienza lavorativa di consulenza aziendale, anche nell’ambito della redazione dei bilanci di esercizio,  ed avere ricoperto funzioni di Amministratore delegato o Unico per almeno un triennio in Società di capitali, Enti Pubblici economici, Società a totale/parziale partecipazione pubblica, affidataria in house, operanti preferibilmente nel settore del Trasporto di persone e comunque nell’ambito di servizi pubblici, con i seguenti parametri minimi:

Valore della produzione annua di € 50.000.000.

Patrimonio netto € 1.000.000.

Numero dipendenti 1.000.

Non trovarsi in situazioni di incompatibilità o conflitto di interesse con AMAT.

I requisiti dovranno essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande di ammissione, potranno partecipare soggetti esterni all’Amministrazione di qualsiasi natura giuridica (studi professionali o professionisti singoli o associati), ma dovrà comunque essere indicato il nominativo del soggetto individuato per l’espletamento dell’incarico, che dovrà possedere i requisiti minimi richiesti.

 

DURATA E COMPENSO DELL’INCARICO

L’incarico avrà durata triennale con decorrenza dalla sottoscrizione del contratto, prevista entro il mese di dicembre. Il compenso è stabilito in  € 15.000 per il primo anno, per l’attività di progettazione predisposizione e prima applicazione del Sistema di Controllo di Gestione Direzionale e per lo schema di Piano Industriale e di risanamento per il triennio 2019-2021; in € 7.500 annui per i due anni successivi.

I professionisti interessati proporranno la propria candidatura con una domanda in carta semplice che richiama il presente avviso.

Alla domanda dovrà essere allegata la seguente documentazione:

Curriculum professionale  riportante le abilità e le esperienze professionali maturate riferibili allo svolgimento dell’incarico (I curriculum devono essere formulati in forma sintetica, non oltre 5 fogli formato A4 complessivi, senza allegare eventuali pubblicazioni e attestati, che se citati nel curriculum potranno essere eventualmente richiesti in copia ad integrazione).

TERMINE DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

Gli interessati dovranno far pervenire all’Ufficio Protocollo a mano, a mezzo raccomandata A/R o agenzia di recapito autorizzata entro e non oltre il termine perentorio delle ore 12,00 del giorno 13 dicembre 2018, a pena di esclusione, un plico sigillato recante all’esterno la dicitura: “AMAT – Segreteria Generale – via Roccazzo, 77 90135 Palermo,– “Selezione per il conferimento dell’incarico di assistenza alla redazione del Piano di Risanamento”. Il recapito del plico entro il termine indicato resta ad esclusivo rischio del mittente. La domanda dovrà essere debitamente sottoscritta, a pena d’esclusione.

La domanda di partecipazione potrà essere altresì inoltrata a mezzo PEC al seguente indirizzo di posta elettronica certificata amat.segrgen@pec.it.

Alla domanda di partecipazione dovrà essere allegata, a pena di esclusione, fotocopia in carta semplice di documento di identità in corso di validità. Nella domanda i candidati dovranno dichiarare, a pena d’esclusione, le proprie generalità (nome, cognome, luogo e data di nascita), il recapito, residenza o domicilio cui dovranno essere inviate tutte le eventuali comunicazioni relative alla Selezione – qualora non desumibili da altra documentazione eventualmente allegata alla domanda. Le dichiarazioni rese dai candidati sulla domanda di partecipazione alla selezione costituiscono dichiarazioni sostitutive ai sensi del D.P.R. 28.12.2000 n. 445. Si richiama l’attenzione del candidato alle responsabilità penali cui può andare incontro in caso di dichiarazioni non veritiere, ai sensi dell’art. 76 del D.P.R. 28.12.2000, n. 445.

In ordine all’inoltro della domanda si specifica  che nel caso di:

  1. Raccomandata A.R. tramite Ufficio Postale non fa fede il timbro postale ma la data di ricevimento entro il termine perentorio stabilito dal bando. L’Azienda declina ogni responsabilità per eventuali ritardi o smarrimenti delle domande spedite;
  2. consegna diretta, a cura e responsabilità l’interessato, si dovrà recare presso l’ufficio protocollo, sito in  via Roccazzo, 77  Palermo, tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13,00;
  3. invio a mezzo posta certificata, risulta necessario l’utilizzo da parte del candidato di una casella di posta elettronica certificata (PEC) personale; la validità dell’invio telematico  non sarà ritenuta ammissibile se inoltrata  a mezzo di posta elettronica semplice/ordinaria del candidato o di altra persona, anche se indirizzala alla suindicata casella PEC di AMAT.

Nella PEC di trasmissione della domanda, l’oggetto dovrà chiaramente indicare l’avviso pubblico al quale si chiede di partecipare, nonché nome e cognome del candidato. In caso di utilizzo del servizio di PEC per l’invio della domanda, questo equivale automaticamente ad elezione di domicilio informatico per eventuali future comunicazioni relative all’avviso pubblico di cui al presente bando. Non saranno accettate domande che dovessero pervenire oltre il suddetto termine anche se inviate in data antecedente. L’AMAT effettuerà idonei controlli sulla veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive. In caso di accertate difformità tra quanto dichiarato e quanto accertato dall’Amministrazione si procederà comunque alla segnalazione all’Autorità Giudiziaria per le sanzioni penali previste ai sensi dell’art. 76 DPR 445/00. L’aspirante selezionato per l’attribuzione dell’incarico ha l’onere di provvedere a proprie spese, alla stipula di idonea polizza assicurativa per infortuni e per i danni a cose/persone che potrebbero derivare dall’espletamento delle prestazioni di cui all’incarico conferito.

 

VALUTAZIONE COMPARATIVA

La valutazione comparativa dei candidati sarà effettuata tramite un esame comparativo dei curricula al fine di accertare la migliore coerenza con la professionalità richiesta, con riferimento alle esperienze professionali documentate. Sarà data rilevanza all’esperienza specifica maturata nell’ambito delle Aziende Pubbliche per i Servizi  (che saranno valutate in relazione al loro numero e alla loro dimensione).

I curricula saranno esaminati dal Direttore Generale della Società, con successiva nomina da parte dell’Amministratore Unico dell’AMAT.

La procedura di selezione è finalizzata all’individuazione di un esperto cui affidare l’incarico e pertanto non determina nessuna graduatoria. L’Amministrazione si riserva di affidare l’incarico anche in presenza di una sola domanda, purché valida. L’Amministrazione si riserva altresì il diritto di non procedere alla stipulazione del contratto nel caso venisse meno l’interesse pubblico all’affidamento dell’incarico, oppure qualora nessuna delle domande sia ritenuta idonea rispetto alle esigenze dell’Amministrazione. L’esito della procedura verrà pubblicato sul sito web aziendale www.amat.pa.it

L’incarico verrà formalizzato mediante stipulazione di apposito disciplinare, che conterrà, quali elementi essenziali, l’indicazione della durata, del luogo, dell’oggetto, nonché del compenso del professionista, conformemente a quanto formulato nel presente avviso. L’incarico in oggetto rientra nelle fattispecie regolate dagli art.2222 e seguenti del Codice Civile.

 

TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI.

Ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 30.06.2006 n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali) si forniscono le seguenti informazioni:  l’AMAT, in qualità di titolare del trattamento, utilizzerà i dati personali forniti dai candidati solo ed esclusivamente ai fini del conferimento dell’incarico di cui trattasi e per le finalità inerenti la gestione dell’incarico medesimo; il trattamento sarà effettuato anche con l’ausilio di strumenti informatici; in ogni momento gli interessati potranno esercitare i propri diritti nei confronti del titolare del trattamento, ai sensi dell’art. 7 del D.Lgs. n.196/2006.

 

 

MODALITÀ DI SVOLGIMENTO DELL’INCARICO.

L’incarico verrà conferito con contratto libero professionale. Le parti hanno facoltà di recedere dal contratto in ogni momento salvo preavviso nello stesso indicato. Costituisce comunque motivo di risoluzione del contratto da parte dell’Azienda prima della scadenza naturale, il verificarsi dei seguenti casi: mancata controdeduzione alle contestazioni del committente entro il termine stabilito, qualora il livello dei risultati conseguiti in itinere risulti inadeguato rispetto agli obiettivi fissati,  accertamento di gravi inadempienze e mancato rispetto degli obblighi contrattuali. Il Collaboratore titolare del contratto non è in alcun modo parte dell’organico dell’Azienda Committente e il rapporto di lavoro non di tipo subordinato, né può trasformarsi in nessun caso in rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato. Le attività oggetto dell’incarico coordinate dai Responsabili Preposti, saranno svolte in totale autonomia senza alcun vincolo di subordinazione e mediante utilizzo di apparecchiature o mezzi messi a disposizione dall’Azienda. Il Collaboratore si impegna ad assicurare la presenza delle ore settimanali articolate secondo le esigenze dell’attività richiesta. Il Collaboratore si impegna a prestare la propria opera personalmente, in via continuativa, concordando con il Responsabile del progetto e/o del settore le modalità di svolgimento e assicurando comunque la presenza nel luogo e negli orari concordati sulla base delle esigenze del piano di lavoro.

 

RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Il responsabile del procedimento è il Direttore Generale.

 

CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA

La presentazione della domanda comporta l’accettazione senza riserve delle clausole previste dal presente avviso.

f.to IL DIRETTORE GENERALE

2018-12-03T10:36:57+00:00 03/12/2018|