Somministrazione di prestazioni di lavoro di autista di TPL – CHIARIMENTI

/Somministrazione di prestazioni di lavoro di autista di TPL – CHIARIMENTI

Somministrazione di prestazioni di lavoro di autista di TPL – CHIARIMENTI

Data Pubb. - Data Scad.
23/10/2017 - 04/12/2017

Categorie


Descrizione

Procedura aperta  per la somministrazione di prestazioni di lavoro di autista di TPL – CIG 7247143398

Il termine per la presentazione delle offerte scade alle ore 13,00 del 04.12.2017

Data di pubblicazione sul sito: 23.10.2017

per scaricare i files clicca qui

 

CHIARIMENTI

=============================================================================================================

  • Quesito 1

Stante la qualifica necessaria ai 70 somministrati (patenti varie), chiediamo se è prevista l’applicazione della clausola sociale di personale attualmente in forza con altra agenzia.

  • Risposta:

No.

=============================================================================================================

  • Quesito 2

Chiediamo il dettaglio dei costi retribuzione liv 140 con gli importi retribuzione mensile da considerare e il calcolo effettuato da Amat Palermo.

  • Risposta:

Vedasi art. 4 del Capitolato di Gara

=============================================================================================================

  • Quesito 3

Chiediamo se tale costo include anche eventuali giornate di festività nazionali civili e religiose ricadenti durante il contratto e da riconoscere al lavoratore in aggiunta alla normale retribuzione o se tali importi possono essere rifatturati a parte.

  • Risposta:

Si, vedasi art. 4 del Capitolato di Gara, quindi nessuna rifatturazione a parte.

=============================================================================================================

  • Quesito 4

Chiediamo se le eventuali gg di assenze per malattie, infortuni congedi possa essere rifatturata alla stazione appaltante.

  • Risposta:

No.

=============================================================================================================

  • Quesito 5

Attualmente sono in vigore dal 01/10/2017 nuovi minimi tabellari non considerati nel prospetto orario presente sul capitolato alla pagina 3 nell’art. 4. I minimi da applicare nei confronti del personale in somministrazione sono quelli presenti sul capitolato o quelli attualmente in vigore? Inoltre il mancato adeguamento dei minimi incide sul costo orario.

  • Risposta:

Alla luce del vigente nuovo CCNL autoferrotranvieri, dal 1° ottobre 2017, il trattamento economico previsto per i corrispondenti Operatori di Esercizio AMAT – parametro retributivo 140 – è razionalmente aggiornato come segue:

Paga oraria ordinaria                       €  7,70;

Riflessi ratei 13^ e 14^ mensilità €  1,28;

Riflessi ferie festività e riposi       €  2,85;

Contribuzione INPS/INAIL            €  3,83;

T.F.R.                                                      €  0,88;

Totale                                                      € 16,54

L’aggiornamento decimale delle retribuzioni non modifica l’offerta, in quanto è ciò che è dovuto contrattualmente agli Operatori di Esercizio di AMAT (non oggetto di gara).  In tal senso quanto sopra era già stato previsto dall’ultimo comma dell’art. 6 del capitolato.

=============================================================================================================

  • Quesito 6

Nell’art. 4 pagina 4 del Capitolato è riportato che i “costi relativi ai fondi bilaterali per la formazione e l’integrazione del reddito di cui all’art. 12 del D.Lgs 276/2003 (FormaTemp ed EbiTemp) restano a carico dell’agenzia di somministrazione”. Chiediamo un chiarimento in merito in quanto tale indicazione non rispetta le disposizioni racchiuse sia nella Risoluzione dell’Agenzia delle Entrate del 13/12/2002, n. 384 E che stabilisce il riaddebito, da parte di società di fornitura di lavoro temporaneo ad impresa utilizzatrice, delle spese sostenute dai lavoratori temporanei e dei servizi erogati agli stessi – Non assoggettamento ad IVA – Art. 26- bis della LG 24/06/1997, n. 196 e sia quanto stabilito nell’art. 33 comma 2 del D.Lgs. 81/2015.

  • Risposta:

La risoluzione citata – Risoluzione dell’Agenzia delle Entrate del 13/12/2002, n. 384 – tratta materia afferente all’Imposta sul Valore Aggiunto e non tematiche relative ad altri istituti. Gli oneri proposti non sono né retributivi, né previdenziali.

=============================================================================================================

2017-11-30T09:35:56+00:00 23/10/2017|